Uncinetto: quale usare?

Uncinetto: quale usare?

Tipi di Uncinetto

Quale uncinetto devo acquistare? Di certo ti sarai posta questa domanda, in quanto avrai dato un’occhiata sulle riviste o in giro e avrai visto molte tipologie di uncinetto: si trovano in acciaio, alluminio, plastica e legno, ma si trovano anche in bambù e in osso.

Se sei all’inizio e devi imparare a lavorare con l’uncinetto ti consiglio di iniziare con un uncinetto in alluminio o acciaio: il filato scorre bene e la lavorazione non risulta faticosa e le tue dita saranno contente! Gli uncinetti in plastica sono validi ed anche economici, ma a volte risultano poco adatti per lavorare alcuni tipi di filati.
Buoni anche quelli in bamboo che sono sicuramente leggerissimi.

Numerazione degli uncinetti

Gli uncinetti hanno una numerazione, che generalmente va da 0.60 mm fino a 15 mm  o anche 20 mm, che ne indica la dimensione/sezione (più è basso il numero più l’uncinetto è sottile e viceversa). In genere quelli più sottili sono in acciaio o alluminio, quelli più grossi in plastica o legno.

Gli uncinetti molto sottili servono per fare lavori delicati come centrini, bordi, pizzi e bijoux da lavorare cotoni finissimi. Gli uncinetti più grossi invece sono adatti per lavorare lane e cotoni di un certo spessore e anche la fettuccia, quindi ideali per la realizzazione di capi di abbigliamento ed accessori, come cappellini, borsette, mantelle, sciarpe. L’uncinetto quindi si sceglie sempre in base al filato da lavorare e al risultato che si vuole ottenere.

Uncinetti speciali

In commercio ci sono anche uncinetti ergonomici con l’impugnatura in gomma o silicone, anche a due punte. Sono leggerissimi e molto comodi. Infatti c’è chi si è creata una impugnatura fai da te con il fimo oppure chi, non trovando questi uncinetti in commercio, ha applicato le impugnature di gomma per penne e matite reperibili nelle cartolerie. Basta un po’ di fantasia e l’uncinetto può adattarsi alle più disparate esigenze.

Ti ricordo che in vendita c’è anche l’uncinetto tunisino, più lungo quasi il doppio di quello standard e che serve per fare appunto, il “punto tunisi”, uno dei punti più belli. Dai uno sguardo ai prodotti realizzati con il punto tunisi.

Quale uncinetto comprare per iniziare a lavorare?

Per iniziare ad imparare a lavorare ad uncinetto ti consiglio di acquistare uncinetti che offrono maggior scorrevolezza e che abbiano una numerazione intermedia: non troppo sottili e neppure troppo grossi (poi dipende dal progetto che intendi fare).

Acquista almeno tre uncinetti di dimensioni diverse. Per esempio  3mm, 5mm, 7mm possono essere sufficienti per i tuoi primi esperimenti. In futuro, se vedi che l’uncinetto diventa una grande passione per te, compra tutti i numeri e tutti i tipi di uncinetto che desideri, in modo da non avere limiti con la tua fantasia nelle cose da realizzare.

Lavori all’uncinetto? Se vuoi lascia la tua opinione e racconta la tua esperienza!

 

Uncinetto: quale usare? ultima modifica: 2017-01-31T17:15:58+00:00 da Nonna Vanda

Leave a Reply